Malware

Nella sicurezza informatica il termine malware, abbreviazione per malicious software (software dannoso), coniato nel 1990 da Yisrael Radai, designa un tipo di software progettato per infettare il computer di un legittimo utente e danneggiarlo in diversi modi. Il malware può infettare computer e dispositivi con modalità differenti, può assumere molti aspetti fra cui quello di virus, worm, Trojan spyware e altri.

geeks-academy-malware-analysis

Condividi su:

Mining

Il mining è una procedura di verifica che viene effettuata sfruttando la potenza di calcolo dei computer o dei dispositivi che vengono messi a disposizione dai “minatori”. Una volta completato il processo di verifica di un blocco, vedi blockchain, coloro che hanno contribuito al procedimento ricevono un compenso, derivante in parte dai contributi versati per effettuare le transazioni e in parte dalla creazione di nuova moneta. Questa tecnologia permette alle criptovalute, la più famosa è il Bitcoin,  che ne fanno ricorso di non avere un organo centrale al comando e di avere quindi una distribuzione potenzialmente diffusa della nuova moneta creata.

geeks-academy-corso-costruisci-la-tua-mining-farm
Condividi su:

MongoDB

MongoDB (da “humongous”, enorme) è un database NoSQL orientato ai documenti, che nasce nel 2007 in California come un componente di un prodotto di platform as a service, ma che presto è diventato un prodotto indipendente ed open-source. Esso memorizza i documenti in JSON, formato basato su JavaScript e più semplice di XML, ma comunque dotato di una buona espressività.
Condividi su:

Motore di ricerca

Un motore di ricerca (in inglese search engine) è un sistema automatico che analizza un insieme di dati spesso da esso stesso raccolti e restituisce un indice dei contenuti disponibili classificandoli in base a formule statistico-matematiche che ne indichino il grado di rilevanza data una determinata chiave di ricerca. Uno dei campi in cui i motori di ricerca trovano maggiore utilizzo è quello dell’information retrieval e nel web.geeks-academy-logo-scudo social

Condividi su:

Memoria di massa

In informatica si distinguono due tipi di memoria: la memoria primaria, costituita fondamentalmente da memoria RAM, memoria ROM, memoria Cache, e la memoria secondaria o memoria di massa, i cui maggiori rappresentanti sono gli hard disk, ma anche supporti rimovibili come dischi floppy, CD, DVD, nastri magnetici, memorie flash di ogni tipo ed altro ancora.geeks-academy-logo-scudo social

Condividi su:

Middleware

Con il termine Middleware si intende un’insieme di programmi informatici che fanno da intermediari tra diverse applicazioni e componenti software. L’integrazione dei processi e dei servizi, che risiedonoi su sistemi con tecnologie e architetture diverse, è un’altra funzione delle applicazioni middleware. Esso oggi identifica una serie di strumenti come DBMS, Web server, Application server, sistemi di gestione dei contenuti ed altri strumenti basati sul concetto di sviluppo e pubblicazione di applicazioni e contenuti. Gli sviluppi attuali si dirigono verso XML, SOAP, servizi Web e architetture orientate al servizio.

 
Condividi su:

Machine Learning

L’apprendimento automatico (in inglese machine learning) è una branca dell’intelligenza artificiale. Nel Machine Learning anziché scrivere il codice di programmazione attraverso il quale, passo dopo passo, si “dice” alla macchina cosa fare, al computer vengono forniti solo dei set di dati inseriti in un generico algoritmo che sviluppa una propria logica per svolgere la funzione, l’attività, il compito richiesti. A coniare per primo il termine fu Arthur Lee Samuel, scienziato americano pioniere nel campo dell’Intelligenza Artificiale, nel 1959.

geeks-academy-data-science-with-python-machine-learning-ai
Condividi su:

Mapreduce

MapReduce è un framework per la creazione di applicazioni in grado di elaborare grandi quantità di dati in parallelo basandosi sul concetto di functional programming. MapReduce lavora secondo il principio del divide et impera, suddividendo l’operazione di calcolo in diverse parti processate in modo autonomo. Una volta che ciascuna parte del problema è stata calcolata, i vari risultati parziali sono “ridotti” (cioè ricomposti) a un unico risultato finale. È MapReduce stesso che si occupa dell’esecuzione dei vari task di calcolo, del loro monitoraggio e della ripetizione dell’esecuzione in caso si verifichino problemi.(vedi Hadoop)

geeksacademy-big-data-framework-hadoop
Condividi su: